Angio Cardioscintigrafia

Descrizione

Angio cardio scintigrafia cos’è?

L’Angio cardio scintigrafia, ossia la scintigrafia miocardica, è un metodo diagnostico che consente l’acquisizione di immagini del muscolo cardiaco previa somministrazione di farmaci radioattivi e successivo rilevamento delle radiazioni emesse dal corpo umano. Si tratta di un accertamento di pertinenza della medicina nucleare eseguito in genere durante la visita specialista in cardiologia (vedi link).

Gli isotopi radioattivi utilizzati devono essere legati a sostanze chimiche specifiche aventi affinità con il tessuto miocardico e denominate comunemente radiofarmaci. Esse svolgono funzione veicolare di trasporto degli isotopi fino al cuore.

 

Angio cardio scintigrafia a cosa serve?

Si tratta di un esame diagnostico che permette la valutazione della perfusione ematica miocardica e della funzionalità del muscolo cardiaco.

 

Angio cardio scintigrafia quando farla?

L’esecuzione della scintigrafia miocardica è indicata quando sussista il sospetto dell’esistenza di una cardiopatia ischemica oppure per controllare l’evoluzione del danno in aree miocardiche già colpite da insulto ischemico.

 

Angio cardio scintigrafia come si fa?

L’esecuzione di un esame scintigrafico miocardico si svolge di norma in due fasi:

Nella prima fase il radiofarmaco viene somministrato per via endovenosa dopo la fine del test da sforzo cardiaco oppure dopo somministrazione di uno specifico farmaco. La decisione in merito viene presa dal cardiologo, in accordo con il paziente, ed è basata su dati clinici. Dopo la somministrazione dell’isotopo radioattivo il paziente deve attendere un’ora prima della misurazione delle radiazioni. Trascorso questo lasso di tempo vengono dosate le radiazioni tramite l’utilizzo della gamma camera, specifico strumento adatto allo scopo con il paziente immobile sdraiato in posizione supina sul lettino d’esame.

In seguito, qualche ora dopo, viene eseguita la seconda parte della scintigrafia cardiaca sul paziente a riposo mantenendo la stessa sequenza procedurale applicata nella prima fase: iniezione del radiofarmaco, attesa con pasto grasso e misurazione con la gamma camera. Al termine dell’esame il paziente può riprendere le sue normali attività avendo cura di non avvicinarsi, nelle 24 ore successive, a donne incinte e di evitare luoghi affollati. In questo periodo di tempo, infatti, il suo corpo emette ancora deboli radiazioni.

 

Angio cardio scintigrafia preparazione

Il paziente deve osservare il digiuno dal giorno precedente l’accertamento e non deve bere né caffè né tè. In alcuni casi, concordati con il medico curante, è necessario sospendere le eventuali terapie farmacologiche in atto.

 

Angio cardio scintigrafia fa male o ha qualche controindicazione?

A parte il lieve fastidio, comunque sopportabile, dovuto all’iniezione venosa per la somministrazione del radiofarmaco, la scintigrafia cardiaca è un esame indolore. Può risultare noioso per via dei periodi di attesa prolungati e per la necessità di ripetere le stesse cose due volte. La gravidanza e l’allattamento al seno controindicano questo accertamento.

 

Note

Al momento non sono da evidenziare note riferite a questa prestazione.

Radiografie, Ecografie, Tac, Risonanze

Visite Specialistiche

Fisioterapia E Riabilitazione

  • Fisioterapia

Cerchi una struttura
dove prenotare
e acquistare
questa prestazione?

Per accedere al servizio devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali. Leggi l'informativa sulla privacy