Angio-risonanza Magnetica del Cranio - Prenota online

Angio Rmn Cranio

Descrizione

Angio RMN cranio cos’è?

L’Angio RMN cranio, ossia la risonanza magnetica angiografica dell’encefalo o Angio RMN encefalo, è una metodica diagnostica per immagini che si fonda sull’utilizzo di un campo magnetico. È un’indagine applicata alla medicina per l’analisi e la valutazione delle arterie che costituiscono il sistema vascolare dell’encefalo.

 

Angio RMN cranio a cosa serve?

Si tratta di un esame utile per lo studio dello stato di salute e per la diagnosi di malattie che colpiscono in particolare il cosiddetto poligono di Willis. Esso rappresenta il circuito arterioso vascolare dell’encefalo ed è costituito da rete vascolare formata dalle arterie carotidi, dall’arteria basilare e dalle arterie vertebrali. Il poligono di Willis presenta, in una percentuale di casi valutata fino al 50%, modificazioni e variazioni anatomiche.

 

Angio RMN cranio quando farla?

Le indicazioni all’esecuzione di questo accertamento sono date dalla necessità di indagare la presenza di alterazioni patologiche dei vasi arteriosi encefalici, tra le quali vi sono:

  • Restringimenti o occlusioni dei lumi vascolari arteriosi
  • Anomalie vascolari
  • Arteriosclerosi
  • Dilatazioni delle pareti arteriose (aneurismi)
  • Rotture aneurismatiche (aneurismi dissecanti)
  •  

Angio RMN cranio come si fa?

Può essere effettuata una risonanza magnetica encefalo senza contrasto o risonanza magnetica encefalo con contrasto (MDC). In questo caso il mezzo di contrasto (MDC) è costituito da chelati di gadolinio somministrati per via endovenosa. Il paziente è sdraiato sull’apposito lettino in posizione supina all’interno del macchinario per la risonanza. È richiesta l’immobilità completa per tutta la durata dell’accertamento. In caso di sintomi claustrofobici possono essere impiegati sedativi leggeri.

Il tempo necessario all’accertamento è variabile, normalmente va dai 30 ai 60 minuti.

 

Angio RMN cranio preparazione

L’angio RMN cranio senza mezzo di contrasto non ha bisogno di preparazioni. Se viene usato il gadolinio, il paziente deve essere a digiuno da almeno sei ore e deve informare il medico qualora sia a conoscenza di eventuali allergie nei confronti di questo prodotto. Di solito, per fornire informazioni complete, viene consegnato prima dell’esame al paziente un questionario che deve essere riempito e firmato. È opportuna l’esecuzione di analisi del sangue per la valutazione della funzionalità renale.

 

Angio RMN cranio fa male o ha qualche controindicazione?

Si tratta di un esame senza dolore a parte il fastidio dovuto all’iniezione del mezzo di contrasto. Non possono essere sottoposti a risonanza magnetica coloro che abbiano in corpo strutture o frammenti metallici, in particolare i portatori di pacemaker cardiaci e coloro che hanno subito interventi chirurgici per la chiusura di aneurismi cerebrali mediante clips metalliche. Fanno eccezione i più recenti dispositivi (clip in titanio) costruiti specificamente per essere compatibili con il campo magnetico della risonanza. L’impiego del mezzo di contrasto è controindicato in gravidanza, in caso di allergie verso il gadolinio e nei casi di insufficienza renale severa.

 

Note

Al momento non sono da evidenziare note riferite a questa prestazione.

Visite Specialistiche

Fisioterapia

  • Fisioterapia

Prevenzione

Medicina Estetica

Cerchi una struttura
dove prenotare
e acquistare
questa prestazione?

Per accedere al servizio devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali. Leggi l'informativa sulla privacy