Angio-risonanza Magnetica con MDC - Prenota online

Angio Rmn Qualsiasi Singolo Segmento con MDC (generico)

Descrizione

Angio RMN con MDC cos’è?

L’Angio RMN con MDC, ossia l’angio risonanza magnetica con mezzo di contrasto, è una tecnica per l’esame delle strutture vascolari arteriose e venose del corpo umano. Si basa sull’utilizzo dei campi magnetici e di un mezzo di contrasto, permette di acquisire le immagini dei vasi sanguigni indagati.

Questa metodica diagnostica viene utilizzata in modo sempre più diffuso perché meno nociva per la salute umana in confronto ad altre tecniche di accertamento. La risonanza magnetica angiografica consente la ricostruzione in tre dimensioni delle arterie esaminate fornendo anche informazioni anatomiche dettagliate.

 

Angio RMN con MDC a cosa serve?

Si tratta di un’indagine di tipo diagnostico, utile per la valutazione dello stato di salute e per la diagnosi di alterazioni patologiche che possono colpire le strutture vascolari, prevalentemente arteriose, del corpo umano.

 

Angio RMN con MDC quando farla?

Le indicazioni all’impiego della risonanza magnetica angiografica con MDC, a volte utilizzata in situazioni di emergenza e di pericolo per la vita del paziente, sono date dall’esigenza di valutare o mettere in evidenza malattie vascolari arteriose, tra le quali:

  • dilatazioni anormali delle pareti di un’arteria (aneurismi dell’aorta toracica o addominale ad esempio)
  • aneurismi dissecanti arteriosi (rottura degli aneurismi delle pareti di arterie come l’aorta o l’arteria poplitea, oppure anche nel distretto celebrale)
  • Arteriosclerosi
  • malformazioni dei vasi sanguigni

La risonanza magnetica angiografica con mezzo di contrasto viene anche utilizzata per il monitoraggio nel tempo di patologie vascolari già diagnosticate e stabilizzate ad esempio con opportuno trattamento chirurgico.

 

Angio RMN con MDC come si fa?

L’esame viene eseguito mediante un mezzo di contrasto (MDC) paramagnetico, si tratta in genere di chelati di gadolinio, iniettato per via endovenosa. Le molecole di gadolinio, che costituisce il mezzo di contrasto iniettato, alterano momentaneamente le proprietà molecolari all’interno del campo magnetico in cui sono collocate le strutture in cui le particelle si localizzano, modificando il segnale e dunque l’immagine consegnata dalla risonanza; ciò permette di accentuare le differenze tra tessuti e vasi sanguigni.

Il paziente viene esaminato all’interno dell’apparecchiatura specifica per la risonanza magnetica, che ha la forma di un grosso cilindro, dopo essere stato posizionato in modo adeguato sullo specifico lettino di esame. Deve rimanere immobile e trattenere il fiato quando gli viene richiesto dal personale tecnico. Questa pratica consente di valutare ampie regioni corporee allo stesso tempo; ad esempio è possibile valutare contemporaneamente l'aorta addominale e le arterie degli arti inferiori, oppure l’aorta toracica e l’arteria polmonare insieme all’arteria succlavia, tiroidea e a quelle carotidee.

Qualora il paziente manifesti sintomi di claustrofobia, essi possono essere dominati con farmaci specifici. Deve essere garantito e pronto all’uso il materiale per un’immediata assistenza qualora si manifestino reazioni allergiche, evenienza comunque molto rara. La durata dell’esame varia da caso a caso, in base all'estensione della regione anatomica da investigare ed è di qualche decina di minuti in situazioni standard.

 

Angio RMN con MDC preparazione

È necessario il digiuno da almeno sei ore. Il paziente è tenuto a informare il medico di eventuali episodi allergici pregressi di cui abbia conoscenza e, prima dell’esame, di solito, compila e firma un questionario rispondendo a domande che riguardano informazioni in funzione dell’accertamento. Sono necessarie anche analisi del sangue per valutare la situazione funzionale dei reni.

 

Angio RMN con MDC fa male o ha qualche controindicazione?

L’angio rmn con MDC è indolore, a parte il fastidio molto lieve provocato dall’iniezione endovenosa necessaria per somministrare il mezzo di contrasto. È un esame controindicato a chi ha nell’organismo frammenti metallici o è portatore di strumenti medici come i pacemaker cardiaci e/o clips metalliche impiegate per chiudere aneurismi arteriosi. Fanno eccezione e possono essere indossati durante l’esame i dispositivi medico-chirurgici di recente e specifica costruzione. L’angio rmn con impiego di sostanza di contrasto è controindicata in gravidanza, nei soggetti con insufficienza renale grave e in presenza di allergie conosciute nei confronti del gadolinio.

Note

Al momento non sono da evidenziare note riferite a questa prestazione.

Visite Specialistiche

Fisioterapia

  • Fisioterapia

Prevenzione

Medicina Estetica

Cerchi una struttura
dove prenotare
e acquistare
questa prestazione?

Per accedere al servizio devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali. Leggi l'informativa sulla privacy