Fibrolaringoscopia - Prenota l'esame medico online

Fibrolaringoscopia

Descrizione

Fibrolaringoscopia cos’è?

La fibrolaringoscopia è una tecnica diagnostica endoscopica che consente la visualizzazione diretta della laringe e dell’ipofaringe mediante uno specifico strumento chiamato laringoscopio. Lo specialista esperto nell’esecuzione di questo accertamento e nell’interpretazione delle immagini raccolte è l’otorinolaringoiatra, ossia lo specialista delle malattie del naso, dell’orecchio e della gola.

 

Fibrolaringoscopia a cosa serve?

Si tratta di un esame utile principalmente per la diagnosi delle malattie che possono colpire le strutture laringee come le corde vocali. Serve anche, in taluni casi, per eseguire prelievi di minuscoli frammenti di tessuto allo scopo di esaminarli al microscopio (biopsia), oppure ancora, mediante l’impiego di opportuni mezzi, per eseguire determinate manovre terapeutiche.

Il laringoscopio, necessario per l’esecuzione dell’esame, è costituito da un sottile tubo provvisto alle estremità di una fonte luminosa e di una telecamera che fornisce le immagini delle strutture anatomiche. Esse sono visualizzabili immediatamente su uno schermo e consentono al medico una pronta valutazione della situazione.

 

Fibrolaringoscopia quando farla?

Questa indagine diagnostica viene eseguita allo scopo di chiarire il motivo dei sintomi presentati dal paziente. Tra questi vi sono:

  • Alterazioni della voce (raucedine persistente, afonia)
  • Dolori duraturi alla gola
  • Difficoltà nella deglutizione
  • Tosse persistente e protratta nel tempo resistente ai comuni trattamenti sintomatici

 

Tra le malattie che possono causare i sintomi precedentemente elencati si trovano:

  • Infiammazioni come ad esempio le laringiti
  • Polipi e tumori maligni delle corde vocali

 

La laringoscopia è una tecnica che serve anche per la rimozione di corpi estranei accidentalmente giunti nella regione laringea

 

Fibrolaringoscopia come si fa?

Esistono sostanzialmente due tipologie: la fibrolaringoscopia diretta e la fibrolaringoscopia indiretta. La prima viene eseguita con l’ausilio di un laringoscopio flessibile o rigido, la seconda è praticamente abbandonata perché ampiamente superata, prevede l’uso di uno specchio laringeo e di una fonte luminosa.

La laringoscopia tramite strumento flessibile è sostanzialmente un’indagine medica di tipo diagnostico esplorativo e viene eseguita in ambulatorio introducendo solitamente lo strumento in una cavità nasale e proseguendo poi fino alla laringe. La laringoscopia diretta rigida prevede invece l’impiego di uno strumento rigido e viene eseguita in ambiente ospedaliero in anestesia generale.

 

Fibrolaringoscopia preparazione

La laringoscopia diretta flessibile non richiede una preparazione particolare anche se è necessario rimuovere eventuali protesi dentarie mobili. La laringoscopia diretta rigida, prevede invece l’anestesia generale e quindi, prima dell’accertamento, il paziente dovrà essere sottoposto alle procedure standard previste in questi casi tra le quali l’elettrocardiogramma, le analisi del sangue con riferimento ad esempio ai parametri di funzionalità renale, digiuno assoluto.

 

Fibrolaringoscopia fa male o ha qualche controindicazione?

La laringoscopia diretta flessibile non ha controindicazioni, non è dolorosa anche se può risultare fastidiosa. La laringoscopia diretta rigida può essere controindicata in alcuni casi in base alle condizioni generali del paziente.

Note

Al momento non sono da evidenziare note riferite a questa prestazione

Visite Specialistiche

Fisioterapia

  • Fisioterapia

Prevenzione

Medicina Estetica

Cerchi una struttura
dove prenotare
e acquistare
questa prestazione?

Per accedere al servizio devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali. Leggi l'informativa sulla privacy