Tac Encefalo

Descrizione

TAC encefalo cos’è?

La TAC encefalo, ossia la tomografia assiale computerizzata dell’encefalo, è un’indagine diagnostica che fornisce immagini del contenuto encefalico della scatola cranica: cervello, cervelletto, tronco encefalico. Per raggiungere questo obiettivo vengono utilizzate radiazioni ionizzanti.

 

TAC encefalo a cosa serve?

Si tratta di un esame utile per la verifica dello stato di salute e per l’accertamento di eventuali alterazioni patologiche dell’encefalo.

 

TAC encefalo quando farla?

Le indicazioni all’utilizzo di questo di questo metodo di indagine diagnostica sono date dalla presenza di sintomi o segni che facciano sospettare la presenza di patologie a carico delle strutture encefaliche e di norma viene richiesta durante o dopo una visita neurologica. Tra questi vi sono:

  • Episodi di perdita di conoscenza
  • Mal di testa persistente e duraturo (cefalea)
  • Alterazioni sensoriali della vista e dell’udito
  • Disturbi comportamentali
  • Difficoltà di fonazione

Tra le malattie all’origine dei sintomi sopra elencati abbiamo:

  • Ictus cerebrale
  • Emorragie cerebrali
  • Infezioni
  • Tumori benigni o maligni

 

TAC encefalo come si fa?

L’indagine diagnostica può essere effettuata con o senza l’utilizzo di un mezzo di contrasto (MDC). In entrambi i casi il paziente si sdraia sul lettino di esame che viene poi introdotto all’interno del grosso tubo che costituisce il macchinario TAC. È necessario rimanere immobili durante le varie fasi dell’esame e trattenere il respiro su richiesta del personale tecnico. La durata complessiva dell’accertamento senza MDC è di pochi minuti. Quando necessario, viene iniettato per via endovenosa un mezzo di contrasto iodato (MDC) che consente risultati migliori. Nel caso di TAC encefalo con mezzo di contrasto l’esame dura un po’ di più.

 

TAC encefalo preparazione

Non sono necessarie particolari preparazioni quando non è previsto l’uso di un mezzo di contrasto iodato. Al contrario, se viene impiegato un MDC, il medico deve essere informato delle eventuali pregresse reazioni allergiche manifestate dal paziente e bisogna eseguire accertamenti ematochimici per controllare la funzionalità renale: urea, creatinina. Può essere utile, se effettuati, portare con sé eventuali referti riferiti ad altri accertamenti diagnostici come ad esempio l’rmn dell’encefalo, l’EEG e l’ecodoppler TSA. Durante la procedura diagnostica deve essere disponibile un’assistenza in caso di reazioni allergiche gravi nei confronti della sostanza iodata utilizzata

 

TAC encefalo fa male o ha qualche controindicazione?

Si tratta di un esame di regola indolore, fatta eccezione per il fastidio provocato dalla puntura dell’ago nei casi in cui viene usato il mezzo di contrasto. Controindicazioni alla TAC dell’encefalo sono costituite dalla gravidanza, da allergie già conosciute nei confronti dell’MDC e in caso di insufficienza renale grave.

 

Note

Al momento non sono da evidenziare note riferite a questa prestazione.

Radiografie, Ecografie, Tac, Risonanze

Visite Specialistiche

Fisioterapia E Riabilitazione

  • Fisioterapia

Cerchi una struttura
dove prenotare
e acquistare
questa prestazione?

Per accedere al servizio devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali. Leggi l'informativa sulla privacy