Test Allergologici - Prenota l'esame medico online

Test Allergologici

Descrizione

Test allergologici cosa sono?

I test allergologici comunemente impiegati in medicina sono quelli cutanei: Prick test e Patch test e quello, di secondo livello, eseguito sul sangue: il RAST test. L’interpretazione dei risultati ottenuti è affidata al medico allergologo. Questi test sono spesso richiesti durante visite allergologiche (vedi link) o visite nutrizionistiche (vedi link).

 

Test allergologici a cosa servono?

Si tratta in definitiva di prove svolte al fine di evidenziare la presenza di manifestazioni allergiche. Sono test che differiscono tra loro per modalità di esecuzione e per la tipologia delle sostanze che si vogliono indagare.

 

Test allergologici Quando farli?

Si consiglia di effettuare le prove allergiche quando si presentano segni e/o sintomi di malattie probabilmente su base allergica. Tra questi vi sono:

  • Prurito accompagnato da ostruzione nasale e starnuti
  • Tosse con difficoltà respiratoria
  • Prurito oculare e perioculare accompagnato da lacrimazione
  • Prurito cutaneo, eritema, eczema
  • Vomito e diarrea di sospetta origine allergica

 

Tra le malattie all’origine delle manifestazioni cliniche sopra descritte vi possono essere:

  • Rinite allergica
  • Asma bronchiale allergico
  • Congiuntivite
  • Orticaria
  • Gastroenteriti

 

Test allergologici come si fanno?

Prick test: si tratta di un test cutaneo di semplice esecuzione. Sulla cute della superficie anteriore di un avambraccio, che deve essere sana, vengono apposte quantità minime di allergeni. Successivamente, tramite scarificazione della pelle in corrispondenza delle zone di applicazione degli antigeni, si permette la loro penetrazione nella cute, superficialmente. La prova non dura molto, da 20 a 40 minuti. Trascorso questo periodo di tempo, l’allergologo verifica l’esistenza di reazioni allergiche locali, le quali, quando presenti, sono in genere rappresentate da pomfi del diametro di 3 mm almeno. I risultati ottenuti non sono sicuri al 100%. Esiste sempre la possibilità di risultati incerti e di falsi positivi. Questa prova viene utilizzata spesso per lo screening di allergeni alimentari e inalatori. Patch test: si tratta di un test cutaneo realizzato tramite l’apposizione nella parte alta della schiena del paziente di dischetti di alluminio contenenti ognuno l’allergene che si vuole provare. I dischetti vengono fissati alla cute tramite appositi cerotti ipoallergenici e lasciati in sede per 48 ore. Trascorso questo termine, l’allergologo verifica l’eventuale comparsa di manifestazioni cutanee quali papule e vescicole che rappresentano il risultato positivo del test. Il Patch test viene usualmente impiegato per la ricerca di allergeni di natura diversa da quella alimentare. Si tratta di metalli (ad esempio il nickel), farmaci (ad esempio antibiotici), tensioattivi, detergenti, profumi. È un test di difficile interpretazione. RAST test: a differenza dei precedenti questa è una prova allergologica che si esegue sul sangue e non sulla pelle. Considerato un accertamento allergologico di secondo livello, il RAST viene eseguito solo in alcuni casi, ovvero quando i risultati dei test cutanei siano ambigui, quando vi siano reazioni cutanee particolari, come il dermografismo, che controindica l’esecuzione di prove cutanee, oppure quando sia in atto una terapia antistaminica e cortisonica che altererebbe i risultati del Prick test. Si tratta in pratica di cercare e dosare nel sangue le IgE specifiche per ogni allergene preso in considerazione.

 

Test allergologici preparazione

La preparazione all’esecuzione dei test allergologici si basa sulle prescrizioni dell’allergologo che valuta la situazione caso per caso. In particolare, dovrebbe essere sospesa l’assunzione di farmaci antistaminici. Essi potrebbero alterare infatti i risultati dei test.

 

I test allergologici fanno male o hanno qualche controindicazione?

Si tratta di accertamenti poco o nulla dolorosi e senza particolari controindicazioni salvo l’esistenza di fenomeni allergici pregressi. Da evitare i test cutanei in gravidanza.

Note

Al momento non sono da evidenziare note riferite a questa prestazione.

Visite Specialistiche

Fisioterapia

  • Fisioterapia

Prevenzione

Medicina Estetica

Cerchi una struttura
dove prenotare
e acquistare
questa prestazione?

Per accedere al servizio devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali. Leggi l'informativa sulla privacy